Chi ora si approccia ad acquistare una nuova scheda video Nvidia GeForce RTX per il proprio PC desktop si trova davanti a una vasta scelta di proposte. La decisione deve essere ben ponderata per non rischiare di comprare qualcosa che vada oltre le necessità o, al contrario, un prodotto che non sia sufficiente a soddisfare le nostre esigenze. Le domande che possiamo porci per indirizzare la decisione sono fondamentalmente due: a che giochi voglio giocare e qual è la risoluzione del monitor che ho a disposizione.

Per cercare di aiutarvi nella scelta abbiamo analizzato le prestazioni di una selezione di schede GeForce RTX, in particolare una per modello, e le abbiamo provate con alcuni giochi particolarmente in voga in questo periodo e altri magari meno diffusi ma più dispendiosi dal punto di vista delle risorse hardware. Ecco quindi come si sono comportate le nuove RTX 2080 Ti, RTX 2080, RTX 2070 (annunciate la scorsa estate) e RTX 2060.

Per evitare limitazioni dovute ad altri componenti del PC abbiamo utilizzato alcune delle migliori periferiche attualmente disponibili sul mercato. Non vogliamo spoilerare troppo perché più avanti vi mostreremo in un video quello che abbiamo messo all’interno del PC che useremo nei prossimi mesi per il montaggio video (e anche per giocare, rigorosamente in pausa :D). Per il momento ci limitiamo a dirvi che i 32GB di RAM della nostra configurazione bastano e avanzano per giocare in 4k e che il processore Intel Core utilizzato è uno dei più potenti sul mercato (leggasi il più potente).

Ovviamente per giocare in 4K avevamo anche bisogno di un monitor gaming che si spingesse a questa risoluzione e che supportasse un refresh rate molto elevato. Abbiamo quindi scelto per la nostra prova l’Asus PG27UQ. Una sigla che presa singolarmente potrebbe non dirvi molto, ma che fa riferimento a quello che potremmo considerare come il miglior monitor gaming sul mercato. Qui trovate quelle che sono le sue caratteristiche principali:

  • Pannello IPS da 27” con risoluzione 4k (3840×2160 pixel)
  • Refresh rate 144hz
  • NVIDIA G-Sync
  • HDR1000
  • Local Dimming a 384 zone

Tutto ciò che si può desiderare accompagnato anche da una buona dose di luci RGB, tamarre quanto basta e compatibili con Aura Sync. La tastiera, ovviamente meccanica, è una G-Skills e il mouse un Asus della serie TUF Gaming. Si tratta in particolare del modello M5, dotato di sensore ottico a 6200DPI e switch Omron, anch’esso dotato di luci RGB compatibili con Aura Sync. Non mancano tasti laterali programmabili e un interruttore centrale con indicatore DPI per regolare la sensibilità.